Terapia Biofotonica

 

 

 

PV Locandina Tuenda A4 page 0001

La Terapia Biofotonica è un trattamento d’avanguardia che utilizza specifiche onde di luce in grado di stimolare la naturale produzione cellulare di collagene da parte dell’epidermide attenuando le rughe più sottili e rendendo la pelle visibilmente più luminosa, compatta ed elastica.

LE INDICAZIONI PRINCIPALI AL SUO UTILIZZO SONO:

  • Ringiovanimento del volto

  • Trattamento dell’acne moderata-severa

La Terapia Biofotonica si basa su una nuova modalità di azione dermatologica che crea una luce dinamica in grado di stimolare la cute a livello cellulare.

Ispirata alla fotosintesi, la terapia biofotonica sfrutta il potere della luce per indurre una fotobiostimolazione e quindi per stimolare i meccanismi endogeni di riparazione cellulare.

ll sistema biofotonico è composto da una lampada multi-LED progettata con specifiche impostazioni di lunghezza d’onda pre-programmate ed un siero (che viene applicato sulla cute del paziente).

Le onde luminose emesse dalla lampada LED si trasformano in energia dinamica che stimola i meccanismi riparatori della cute.

La terapia biofotonica può essere vista come una nuova arma nel trattamento dell’antiaging da affiancare all’utilizzo di altre metodiche (filler, tossina botulinica, PRP, trattamenti laser ablativi o non ablativi, luce pulsata IPL, ecc).

La terapia biofotonica può, tuttavia, essere vista anche come unica chance di trattamento dell’aging in coloro che per svariati motivi non possono o non vogliono sottoporsi a trattamenti maggiormente invasivi

Questa metodica, infatti, è del tutto indolore (anzi l’irraggiamento della lampada genera un piacevole effetto di lieve calore sul volto) e totalmente priva di effetti collaterali.

Gli effetti della luce sul derma profondo si traducono in un aumento del collagene del 400% (grazie all’attivazione dei fibroblasti e ad un aumento dell’angiogeniesi) con:

  • riduzione delle piccole rughe, dei solchi, del calibro dei pori, delle cicatrici

  • miglioramento della texture, compattezza e luminosità cutanea.

È fondamentale chiarire come questa terapia non possa essere l’unico trattamento in quelle pazienti che hanno grosse aspettative di miglioramento: in questo caso è necessario integrare tale terapia con altri trattamenti maggiormente invasivi quali trattamenti infiltrativi (filler, botox, lipofilling) o laser.

La terapia Biofotonica per il ringiovanimento della pelle prevede:

  • ciclo di sedute di almeno 8-10 applicazioni da effettuare con un tempo che varia dai 5 ai 10 giorni in base al caso che si presenta con risultati già da subito, che migliorano nei mesi successivi anche in base ad ulteriori cicli di richiamo.

Questi tempi sono necessari per innescare quei lenti meccanismi di stimolazione dei fibroblasti e produzione di nuove fibre collagene che seguono al trattamento, con il risultato finale di miglioramento dei difetti cutanei trattati.

PROTOCOLLO

La zona da trattare viene pulita con detergente delicato e lasciata asciugare.

Durante il trattamento è obbligatorio l’uso delle protezioni oculari per il paziente, per il medico e per il personale di supporto.

Step 1: si applica su tutto il volto un siero (dispositivo medico coadiuvante al trattamento di fotobiostimolazione).

Step 2: si posizione la specifica lampada a Led ad una distanza di 5 cm dal volto del paziente e si attiva il trattamento che dura 20 minuti.

A trattamento ultimato si idrata la cute ed il paziente può truccarsi subito e tornare immediatamente alla sua attività lavorativo-sociale.

Non è necessaria alcuna anestesia.

L’integrità della cute non viene compromessa, per cui subito dopo il trattamento è possibile l’immediato ritorno alle proprie attività.

In genere non vi sono particolari accorgimenti da osservare prima di sottoporsi ad una seduta di terapia biofotonica per il ringiovanimento del volto.

La metodica può essere effettuata tutto l’anno, a qualsiasi età, in tutti i fototipi, anche su pelle abbronzata o se si hanno programmi di vacanze al sole nell’immediato post operatorio.

Non ci sono controindicazioni di alcun tipo.

Norme da seguire prima della seduta

Nelle 2/3 ore prima di sottoporsi al trattamento è necessario non fumare ed idratarsi bevendo circa un litro di acqua.

E’ preferibile recarsi in studio senza make-up.

Norme da seguire dopo la seduta

Utilizzare spesso nelle successive ore una crema idratante e lenitiva consigliata dal medico.

Il filtro solare ad ampio spettro di protezione deve essere applicato prima e durante l’esposizione alla luce.

Può essere utilizzato make-up sin da subito.

Eventi avversi attesi

Dopo la seduta di terapia biofotonica è normale un lieve rossore (eritema) ed una leggera sensazione di calore sulle aree trattate.

La loro durata è comunque breve (qualche ora) e risente positivamente dell’utilizzo di prodotti lenitivi ed idratanti.

In alcuni pazienti il trattamento può provocare una leggera “abbronzatura” o un’accentuazione di macchie o lentiggini delle aree trattate (effetto bronzee).

Possibili Complicanze

Il trattamento è scevro da particolari complicanze.

Controindicazioni al trattamento

Pazienti affetti da patologie foto-sensibili (Lupus, Porfiria, Orticaria foto-indotta, ecc). Pazienti in trattamento con farmaci foto-sensibili (Sali d’oro, tetracicline, ecc).

Leggi tutto...

Odontoiatria pediatrica

  • Pubblicato in Cure

L'odontoiatria pediatrica si occupa della salute orale di bambini ed adolesceti, di norma dai 4 ai 14 anni. L’attenzione del dentista, in questo caso, si concentra in particolare sulla prevenzione e sulla cura dei comportamenti che possono compromettere la salute della bocca e dei denti.

Oltre alle conoscenze mediche il dentista pediatrico deve, però, poter contare su spiccate capacità di attenzione e relazione con i bambini, come nel caso della nostra bravissima dottoressa Alessia Brescia. Ciò che differenzia, infatti, principalmente il trattamento sul bambino rispetto al paziente adulto è l’approccio psicologico del dentista. Con i più piccoli è fondamentale un dialogo a tre, dentista-genitori-bambino, per aiutare il piccolo paziente a sentirsi a proprio agio, instaurare un rapporto di fiducia e collaborazione con il dentista e condividere con i genitori informazioni e indicazioni utili riguardanti ad esempio la corretta alimentazione e l’igiene orale del bambino, l’uso di ciuccio e biberon e la somministrazione del fluoro. I controlli periodici permettono di insegniare al bambino le varie manovre di igiene orale e di tenere sotto controllo la salute odontoiatrica generale, comprese le funzioni masticatorie e l’occlusione così da  evidenziare precocemente eventuali disallineamenti dentali o anomalie scheletriche, mascellari e mandibolari.

Quando utile, si può ricorrere a profilassi di prevenzione che migliorano la resistenza dei denti alle carie: la fluoroprofilassi e la sigillatura dei solchi.

La fluoroprofilassi consiste nell'applicazione di fluoro per rinforzare lo smalto e le pareti dei denti, aiutando a combatte i batteri e contrastastando gli acidi che si formano su di essi.​

La sigillatura dei solchi dentali è una tecnica che consiste nella chiusura dei solchi dentari attraverso l’applicazione di apposite resine o cementi. La sigillatura è un’operazione semplice, veloce e indolore. 

Oltre alla prevenzione, gli interventi del dentista pediatrico riguardano anche la cura delle carie che purtroppo aggrediscono anche i denti da latte. Curarli è fondamentale poichè hanno l’importante ruolo di preparare lo spazio per la crescita dei denti permanenti in arrivo, inoltre l'infezione di un dente da latte può essere trasmessa ad un dente definitivo.

Poliambulatorio Vallerano

Via di Vallerano 80/84, Roma  

Telefono - 065088322       WhatsApp - 3894842753

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Ecografie

  • Pubblicato in Cure
 promo eco settembre donna page 0001 promo eco settembre salute uomo page 0001
 
Tutte le ecografie disponobili in sede:
Ecografia mammaria
 
Ecocolordoppler:
  • tiroideo
  • vasi epiaortici
  • vasi aortici arti inferiori
  • aorta addominale
 
Ecografie addominali: 
  • epatica
  • pancreatica
  • splenica
  • renale
  • surrenalica

Ecografie pelviche

  • uterina
  • ovarica
  • prostatica
  • vescicale

Ecografie tessuti superficiali:

  • tiroide-collo
  • linfonodi superficiali (laterocervicali, occipitali, sottomandibolari, ascellari, linguali...)
  • ghiandole salivari (parotide-sottomandibolare-linguale)
  • testicolare
  • tessuti molli, tumefazioni superficiali...

Ecografie muscolo-scheletriche:

  • muscolari
  • tendinee
  • fasciali per miocele
  • inguinali- crurali- erniarie
  • articolari (spalla, gomito, polso, mano, dita, anca dell'adulto, ginocchio, caviglia, piede)

 

Poliambulatorio Vallerano

Via di Vallerano 80/84, Roma  

Telefono - 065088322       WhatsApp - 3894842753

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutti gli articoli di Ecografie

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...

Cardiologia

  • Pubblicato in Cure

Fotolia 77034139 XS

 

Cardiologia

• Visita cardiologica

• Visita cardiologica bambini

• Elettrocardiogramma

• Elettrocardiogramma per certificati medico-sportivi

• Ecografia dei vasi

 

 
Leggi tutto...

Rabbia, tristezza, ansia: segnali da non trascurare


Ci sono momenti della vita, come dopo un lutto, una separazione o la perdita del lavoro in cui è normale «sentirsi depressi», anche per un periodo lungo. Quando l'ansia e la tristezza sono collegate ad un momento difficile o stressante  si dicono "reattive", rappresentano cioè una reazione fisiologica a quelle circostanze. Se si tratta, invece, di condizioni apparentemente immotivate, prolungate o ricorrenti è opportuno capirle meglio per non adattarsi ad una condizione che se trascurata tende a peggiorare.  Molti, anche in presenza di sintomi pesanti pensano a un malessere passeggero, a una forma di malinconia o addirittura a qualcosa da nascondere. Non lo fate! La depressione è una delle maggiori cause di disabilità a livello mondiale (lo dice l’Oms, Organizzazione mondiale della sanità) ed è destinata a superare anche le malattie cardiovascolari. Solo in Italia sono 3,5 milioni le persone che soffrono di questa patologia in forma più o meno grave, con conseguenze sulla vita personale e professionale. Secondo la Spi (Società italiana di psichiatria) la resistenza è dovuta al fatto che la malattia è ancora gravata da uno stigma negativo. Questo tiene lontano dai medici, e dalle cure che potrebbero (in 7 casi su 10) aiutarli a vivere meglio.
Sintomi cone tono dell’umore basso, confusione mentale, agitazione,  disturbi del sonno, rabbia e aggressività che si presentano in forma acuta, senza motivi precisi o per la prima volta dovrebbero convincere a rivolgersi a uno psichiatra o a uno psicologo. 
Quale dei due?
C’è ancora una certa resistenza a rivolgersi a uno psichiatra, considerato lo specialista dei casi “più gravi”, ma non è così. Se siamo di fronte ad una condizione acuta ed invalidante probabilmente sarà necessario un sostegno farmacologico e solo lo psichiatra può prescrivere psicofarmaci. Prima bisogna superare le crisi, solo in un secondo momento può essere utile avviare una psicoterapia, ed è lo stesso psichiatra a suggerirlo. 
Imprescindibile è assicurarsi che la persona a cui ci si rivolge abbia una qualifica riconosciuta, i registri degli ordini professionale dei medici e degli psicologi sono on-line, sono pubblici e divisi per regione.
Consultateli per verificare i dati del professionista al quale volete rivolgervi.
Risultati immagini per maulucci lucia
 
Dott.ssa Lucia Maulucci, psichiatra
Per info o appuntamenti: 
 
        065088322           3894842753        
 
Poliambulatorio Vallerano, Via di Vallerano 80/84, 00128 Roma
 
 
 
 
 
 
Leggi tutto...

Nuovo Ecografo!

EVVIVA è arrivato il nuovo ecografo!
Un macchinario di ultima generazione che utilizza la tecnologia più aggiornata per avere immagini nitide e dettagliate.

Celebriamo la novità con il 20% di sconto su tutte le ecografie (mammaria e ginecologica escluse, perchè inserite in altri pacchetti)
per tutto il mese di marzo.
 
Tutte le ecografie disponobili in sede:
Ecografia mammaria
Ecocolordoppler:
  • tiroideo
  • vasi epiaortici
  • vasi aortici arti inferiori
  • aorta addominale
Ecografie addominali: 
  • epatica
  • pancreatica
  • splenica
  • renale
  • surrenalica

Ecografie pelviche

  • uterina
  • ovarica
  • prostatica
  • vescicale

Ecografie tessuti superficiali:

  • tiroide-collo
  • linfonodi superficiali (laterocervicali, occipitali, sottomandibolari, ascellari, linguali...)
  • ghiandole salivari (parotide-sottomandibolare-linguale)
  • testicolare
  • tessuti molli, tumefazioni superficiali...

Ecografie muscolo-scheletriche:

  • muscolari
  • tendinee
  • fasciali per miocele
  • inguinali- crurali- erniarie
  • articolari (spalla, gomito, polso, mano, dita, anca dell'adulto, ginocchio, caviglia, piede)

 

Poliambulatorio Vallerano

Via di Vallerano 80/84, Roma  

Telefono - 065088322       WhatsApp - 3894842753

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

INFORMATIVA: Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di trenta giorni.

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. Viene utilizzato un cookie persistente solo a seguito di registrazione e riconoscimento utente nell’Area Personale unicamente allo scopo di permettere la fornitura di servizi riservata agli utenti registrati. L’uso dei cosiddetti cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente. Questo sito non utilizza cookie di profilazione, ma facendo uso di un contatore (www.histats.com), consente l'invio di cookies "analitics" di "terze parti".

Dati forniti volontariamente dall’utente
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di dati personali attraverso il modulo di registrazione al sito o l’invio di messaggi di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome
1. Eseguire il Browser Chrome
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Impostazioni
4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Consentire il salvataggio dei dati in locale
• Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
• Impedire ai siti di impostare i cookie
• Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
• Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
• Eliminare uno o tutti i cookie
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Mozilla Firefox
1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Opzioni
4. Selezionare il pannello Privacy
5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
• Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
• Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile:
• Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
• Rimuovere i singoli cookie immagazzinati.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Internet Explorer
1. Eseguire il Browser Internet Explorer
2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
• Bloccare tutti i cookie
• Consentire tutti i cookie
• Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari 6
1. Eseguire il Browser Safari
2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)
1. Eseguire il Browser Safari iOS
2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Opera
1. Eseguire il Browser Opera
2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
• Accetta tutti i cookie
• Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
• Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata